Gnosis Architettura

ingegneria/geologia
ingegneria

Lo studio del progetto degli impianti di climatizzazione è stato impostato considerando i seguenti aspetti prioritari:
• Garanzia di benessere termoigrometrico per le varie aree oggetto degli interventi;
• Contenimento dei costi energetici e di gestione degli impianti;
• Portata d’aria di rinnovo non inferiore a quanto previsto dalla UNI 10339 e dalla normativa vigente per i locali pubblici destinati ai fumatori.

Accanto agli aspetti indicati come prioritari, ne sono stati considerati altri non meno importanti, quali:
• Costo degli impianti
• Affidabilità, sicurezza e durata nel tempo degli impianti
• Possibilità di sezionamento degli impianti in funzione delle aree servite
• Flessibilità dell’utilizzo degli impianti in funzione della effettiva fruizione delle zone.

Gli impianti scelti in funzione della destinazione degli ambienti e delle necessità d’ottimizzazione energetica sono i seguenti:
1a) sala Bingo fumatori p.seminterrato: affollamento 368 persone
1b) sala Bingo non fumatori p.seminterrato: affollamento 294 persone
2) sala Bingo non fumatori p.seminterrato: affollamento 224 persone n. 14 quickers
3) sala Slot fumatori p.seminterrato:     n. 40 quickers
4) sala baby parking p.seminterrato:     affollamento 20/25 persone
5) area ingresso-bar p.seminterrato
6) sala Slot fumatori p.terra: n. 59 quickers
7) sala Slot non fumatori p.terra: n. 38 quickers
8) area di supporto (cucina, uffici) p. seminterrato

La produzione dei fluidi termovettori è affidata a due gruppi termofrigoriferi “polivalenti” a pompa di calore aria-acqua con recupero parziale del calore di condensazione e produzione contemporanea in tutte le stagioni di acqua refrigerata ed acqua calda, complete di rete di tubazioni e strutture di sostegno in carpenteria di acciaio, serbatoi inerziali di accumulo termico, gruppi di pompaggio fluidi caldi e freddi a portata variabile con motori regolati da inverters.

Nella sottocentrale al piano seminterrato vi è  l’accumulo mediante serbatoi inerziali caldo-freddi e la distribuzione con sistema di pompaggio primario-secondario a portata variabile di acqua refrigerata e di acqua calda alle batterie di scambio termico delle unità di trattamento centrali e terminali (ventilconvettori ed unità di postrattamento locale), di acqua calda per la produzione acqua calda sanitaria ed il postriscaldamento dell’aria; completa di reti tubazioni, gruppi di pompaggio primari e secondari (batterie delle unità di trattamento dell’aria, batterie di postriscaldamento, batterie ventilconvettori, bollitori) acqua calda e refrigerata, serbatoi volani termici, con relativi sistemi elettrici di comando, alimentazione e controllo; gruppi di pompaggio caldo freddo per batterie di scambio termico unità di trattamento; tutte le pompe tranne quelle dei bollitori sono del tipo a portata variabile comandate da inverters.
La centrale di produzione acqua calda sanitaria è alimentata con acqua calda proveniente dal circuito di recupero delle pompe di calore mediante un bollitore corredato di scambiatore istantaneo.

Anno: 2012
Località: Napoli
Descrizione: Preogettazione definitiva ed esecutiva impianti di cimatizzazione
Committente: Privati