Tempio Duomo

La Gnosis Architettura ha sviluppato il progetto unitamente ad un articolato gruppo di professionisti, coordinati da Marco Dezzi Bardeschi, indiscusso maestro del restauro e della conservazione. Il lavoro in team ha garantito, sin dalle fasi concorsuali, un approccio pluridisciplianare alle complesse tematiche proposte dalla straordinarietà del sito.
Un paziente lavoro di cesello ha consentito di armonizzare le diverse esigenze proposte dalla committenza per trovare nelle specifiche discipline il sistema di soluzioni più appropriate.
Un continuo confronto con la struttura Commissariale appaltante, le Sovrintendenze, la Curia, la Direzione dei Lavori e le imprese costruttrici hanno garantito un attento controllo di qualità che traspare, si spera, nell’opera finita.
Ogni singolo dettaglio è stato verificato e discusso con tutto il gruppo e con l’articolata committenza, utilizzando un processo analogo a quello in uso nella costruzione delle grandi architetture del passato.
L’aver potuto realizzare tutte le fasi progettuali (dal preliminare all’esecutivo redatto con la Progin, alla Direzione Artistica) ha consentito un graduale affinamento delle soluzioni.
Questa continuità, spesso negata dall’attuale normativa, che affida a diversi professionisti le diverse fasi progettuali e l’attitudine del gruppo di lavoro ad esercitare un continuo e proficuo confronto ha garantito, riteniamo, il rispetto del palinsesto del monumento e il disegno di un'architettura contemporanea capace di esprimere il tempo che l’ha commissionata.
Il progetto di restauro del Tempio Duomo di Rione Terra restituisce il monumento alla sua storia ed alla città, nel rispetto della sua duplice odierna valenza e funzione: archeologica e di culto.
Lo specifico approccio teoretico-metodologico con il quale il gruppo si è avvicinato al tema punta sull’eccezionale forza evocativa che si sprigiona dall’accumulazione delle stratificazioni e della complessità dei segni compresenti nel Tempio Duomo. Il progetto, nel rispetto pieno della preesistenza archeologica e rinascimentale-barocca, tesse un elogio attivo e progettuale del manufatto, si tratta di un progetto di conservazione che garantisce la trasmissione dell’intero palinsesto all’uso e alla fruizione futura, un progetto architettonico di qualità che, come nuova scrittura, si inserisce senza violenza né cancellazioni, come tra le righe, per accrescere il valore testimoniale ed emotivo del Tempio Duomo.


WEB AGENCY