Zona a traffico limitato e bike-sharing - Aversa

Il Progetto, compreso all’interno del programma integrato PIU Europa della Città di Aversa, prevede l’ampliamento della zona a traffico limitato (ZTL), con raccordo ai punti di snodo del "Bike Sharing" (biciclette a uso pubblico) previsti in piazza Cirillo (zona della Cattedrale, Convento dello Spirito Santo), piazza Don Diana (Municipio) e piazza Crispi.
Il progetto ambisce principalmente a ottenere due obiettivi interconnessi:
1) il potenziamento e il miglioramento di sistemi di mobilità locale in senso compatibile con il tessuto storico e l’ambiente, introducendo un sistema di mobilità alternativa dolce (‘bike sharing’) che amplii l'offerta di sistemi per lo spostamento a minore costo ambientale;
2) una riqualificazione urbana e ambientale di punti nevralgici del tessuto storico che ne rafforzi la vivibilità e la capacità identitaria.

I vuoti urbani vengono ridisegnati anche sotto l'aspetto del decoro urbano, ponendo in risalto così la sinergia tra qualità e simbolicità del luogo e l'opportunità di migliorare le condizioni di vita nella città e abituando la collettività a comportamenti consapevoli e responsabili. Pertanto sulle zone interessate l'azione di riqualificazione consente di restituire i vuoti urbani alla dignità di spazi pubblici, di piazze e al contempo di farne un modello per la sensibilizzazione verso la necessità dell'attenzione all'ambiente a garanzia del benessere individuale e collettivo della popolazione. 

L'ampliamento della ZTL, che oggi interessa la sola Via Roma, investe strade contigue, fino al cuore del centro storico, in funzione della pedonalizzazione, della sicurezza e dell’accessibilità, con l’inserimento di elementi di arredo urbano per la sosta ed il controllo del traffico veicolare. 

La proposta di intervento, in generale, contribuisce a elevare la qualità generale dell'ambiente urbano, restituendo siti oggi trascurati alla fruizione pedonale, rafforzandone il significato simbolico per le comunità locali e portando benefici alle attività commerciali e artigianali tradizionalmente insediate nella città, in quanto fattore moltiplicatore di effetti positivi per il tessuto socio - economico del centro cittadino, avviato a essere riconosciuto come centro commerciale naturale. 

Il progetto prevede pertanto:
1) la riqualificazione del sistema superficiale, allo stato fortemente degradato, dell’intero tracciato di via Roma, asse nevralgico e cuore della vita della città – anche in vista del vicino ‘millenario’ della fondazione di Aversa;

2) la riqualificazione di piazza Cirillo, di grande importanza strategica perché alle spalle dell’isolato della cattedrale (nucleo normanno del centro storico) e prospiciente una futura qualificante attrezzatura pubblica e sede di un punto di snodo del ‘bike sharing’;

3) la localizzazione di altri due punti di snodo del ‘bike sharing’ in piazza Diana e piazza Crispi, interessate a interventi di riqualificazione urbana previsti da diversi progetti.

Ai punti “bike saring” suddetti l’impresa in fase di gara ha aggiunto altri 4 “bike sharing” localizzati rispettivamente nei seguenti punti: via Roma prima di accedere all’area ZTL, piazza della Ferrovia, viale Europa in prossimità della Facoltà di architettura, piazza della Pace.

L’intervento, così, definisce un percorso a traffico limitato che coincide con la spina centrale dell’Aversa storica e che, potremmo dire, partendo dalla ‘porta’ a Sud (o dal parco Pozzi) e estendendosi su tutta via Seggio, arriva fino al cuore dell’impianto normanno, sul retro della cattedrale.

 



WEB AGENCY