Complesso Duomo

Il progetto contempla, oltre alla preventiva sistemazione delle coperture del Duomo, l'obbiettivo di renderle accessibili alla visita per poter offrire la fruizione degli aspetti paesaggistici, architettonici, storici ed artistici che da quel sito si possono ammirare.
Il restauro delle coperture quindi, oltre a risanare i danni causati dall’incuria motivo di copiose infiltrazioni interne che hanno deteriorato gli apparati decorativi presenti soprattutto nel transetto, si completerà con la rifunzionalizzazione delle stesse mediante un percorso di visita di tipo anche panoramico.
Il PERCORSO PANORAMICO DEI CAMMINAMENTI SULLE COPERTURE E SULL'ESTRADOSSO DELLA CALOTTA ABSIDALE prevede la fruizione degli spazi dei camminamenti oggi presenti sulle coperture, ed in particolare l’accesso all’estradosso della calotta absidale, con la visione della magnifica struttura a carpenterie lignee ed incannucciate di quest'ultima e la vista ravvicinata degli importanti resti degli affreschi di Giovanni Balducci, unica testimonianza superstite in sito della decorazione della zona della tribuna voluta dal Cardinale Alfonso Gesualdo alla fine del ‘500.
Il percorso procede all'esterno lungo il limitare delle coperture del transetto sul lato a sud, per poi attraversare la navata principale e proseguire sul lato opposto, sulla copertura piana della navata sinistra del Duomo.
Le migliorie che si propone di realizzare al complesso sistema strutturale delle coperture sono per noi ritenute essenziali, non solo per evitare le dannose infiltrazioni di umidità all’interno della chiesa, e quindi per preservare anche i preziosi affreschi e dipinti murali dell’abside e del transetto, ma anche per rendere più agevole ed ancor più esplicativo il percorso di visita a quota copertura. Si rende così possibile a gruppi di visitatori in numero contenuto ed accompagnati di godere del panorama di Napoli, di ammirarne la valenza paesistica e storico-urbanistica, con vista sull'intero centro storico, con le sue emergenze architettoniche, tetti, guglie e campanili, davvero unico nel suo genere.
La visita in copertura, infatti, oltre alla forte valenza paesaggistica ed a quella storica legata allo sviluppo urbanistico dell'intera città, consente di scoprire i caratteri tipologici della stratificazione edilizia storica del Duomo, leggendo il monumento lungo tutta la sua vita, tramite gli aspetti architettonici, artistici e strutturali che lo rendono unico ed affascinante.
Si sono approfondite nel dettaglio le caratteristiche tecnico-costruttive delle strutture metalliche in copertura, la cui valorizzazione si completa con l’inserimento di un progetto illuminotecnico integrato, che consente la fruizione di tale camminamento anche in orari notturni,
nonché di un sistema antipiccione che risolve il problema e la manutenzione di tali strutture attualmente degradate proprio a causa della presenza dei volatili. Il sistema proposto, di tipo elettrostatico, allontana i piccioni con un impatto visivo sul monumento praticamente nullo ed una grande efficacia nel tempo


WEB AGENCY